Consulenza SEO

CONSULENZA SEO

Consulenza SEO: se non sei su Google non esisti

Se stai visitando questa pagina, diamo per scontato che tu sappia cos’è la SEO e perché è importante appoggiarti a un professionista per la consulenza SEO e quindi per il posizionamento organico del tuo sito.

Se stai visitando questa pagina immaginiamo tu abbia già un sito – sia questo un sito istituzionale o un e-commerce – che tuttavia non sta performando adeguatamente dal punto di vista SEO. Oppure, stai semplicemente cercando un consulente per fare il salto di qualità. In entrambi i casi, Aziende Vincenti può aiutarti.

Il dilemma è come scegliere il giusto consulente che ti seguirà.
Il mercato è pieno di consulenti SEO (o sedicenti tali), e tutti ti diranno più o meno le stesse cose: prova a cercare su Google “consulenza seo”.

 

Noi cerchiamo di adottare un approccio diverso, aiutandoti a effettuare questa scelta con cognizione di causa.

Perché investire nella SEO

Investire nella SEO è importantissimo e, nel mercato attuale, imprescindibile perché a oggi gran parte delle ricerche e del traffico sui nostri siti passano dai motori di ricerca.

 

Ti diamo qualche dato aggiornato al 2020:

  • Il 93% circa del traffico di tutti i siti web nel mondo passa dai motori di ricerca;
  • Oltre il 50% del traffico a oggi passa da dispositivi mobile;
  • La SEO genera un tasso di conversione del 14,6%, rispetto ai metodi tradizionali per i quali il tasso di conversione medio è del 1,7%. Gli utenti che effettuano una ricerca hanno un bisogno dichiarato; se riusciamo a intercettarlo con una risposta di valore, è molto alta la probabilità di conversione;
  • Il 18% di tutte le ricerche vocali portano alla vendita;
  • il 92,81% delle ricerche da desktop (e l’84,22% delle ricerche da mobile) si fermano alla prima pagina di Google: questo vuol dire che il traffico oltre la prima pagina, salvo ricerche molto specifiche, è tendenzialmente perso; 
  • La prima posizione su Google mediamente acquisisce il 31,73% dei click. La seconda il 24,71%, la terza il 18,66%. Fonte dati CTR: advancedwebranking.com.

 

Tutti noi ci fidiamo di Google, che è diventato, nel bene o nel male, il nuovo Oracolo: in ogni momento della nostra vita, ma soprattutto quando abbiamo un bisogno, ci rivolgiamo a Google. Quando poi il bisogno diventa urgente e il problema diventa serio, la prima cosa che facciamo è prendere il mano lo smartphone e chiedere a Google. In questo senso, essere ben posizionati sulle nostre chiavi di ricerca di riferimento è fondamentale. Essere ben posizionato su Google, sempre su chiavi di ricerca specifiche del tuo settore, ti garantisce un vantaggio competitivo rispetto ai tuoi concorrenti e ti permette, se sei credibile e i tuoi contenuti rilasciano valore, di instaurare un rapporto di fiducia con i tuoi visitatori, con la speranza che nel tempo possano diventare clienti.

 

Hai ancora dubbi sull’importanza della SEO?

Quale motore di ricerca scegliere

La scelta del motore di ricerca su cui focalizzarci dipende dal mercato in cui si opera.

In Europa il motore di ricerca di riferimento è senza dubbio Google, che copre circa il 93% del mercato. Quindi in Italia e in Europa, salvo settori molto specifici, possiamo concentrarci su Google.
Negli Stati Uniti Google copre il 65% delle ricerche (la quota sale molto se si aggiungono tutti gli strumenti di Google: mappe, YouTube, immagini, etc.); Bing vale il 20% del mercato, Yahoo il 12%.
In Russia il motore di ricerca di riferimento è Yandex, in Cina Baidoo, in Corea del Sud Naver.
Fonte: Statcounter

Se sei sensibile ai temi della protezione dei dati ti consigliamo di dare un’occhiata a DuckDuckGo. Funziona benissimo e dichiara di avere un occhio di riguardo alla privacy.

Se non faccio SEO cosa mi perdo?

Se non fai SEO ti perdi una grande opportunità di acquisire traffico gratuito che organicamente viene portato dai motori di ricerca sul tuo sito. Si tratta di un traffico qualificato, pronto a convertire. È un peccato lasciarlo tutto ai tuoi concorrenti.

Grafico posizionamento organico sito internet

La SEO funziona?

 

Sì: la SEO funziona eccome.

 

Guarda il grafico che segue. Indica il posizionamento organico del sito di un nostro cliente, che manteniamo riservato perché siamo sempre coperti da accordo di non divulgazione. I dati sono estratti utilizzando la piattaforma Seozoom.

Il pallino verde a sinistra dell’immagine rappresenta la data in cui abbiamo messo online il sito ottimizzato. Era il 4 febbraio 2019 ed aveva 19 keyword posizionate organicamente su Google, di nessun valore. Il 20 marzo 2020, un anno dopo, posiziona 1466 keyword, tutte specifiche rispetto al settore di riferimento. Il traffico sul sito è salito enormemente, e le conversioni anche.
Tutto in maniera organica, con la nostra consulenza SEO, senza investire un euro in campagne di advertising.

Perché il consulente SEO è una figura chiave?

Il consulente SEO è una figura chiave perché ti vincolerai a lui/lei per diverso tempo. Se lavorerà bene, ti affiancherà in tutte le decisioni strategiche. Se lavorerà male, sarà un disastro perché tu avrai speso soldi e tempo, mentre lui/lei avrà anche messo mano al tuo sito creando danni che dovranno essere aggiustati. Occhio alle penalizzazioni!

Il consulente SEO è una figura chiave soprattutto perché la SEO è la punta di diamante di tutte le attività di marketing della tua azienda. L’analisi delle keyword ti rilascerà una splendida ricerca di mercato che ti farà conoscere i bisogni dei tuoi clienti, con le parole esatte con cui li cercano. Ti abituerai a conoscere i tuoi clienti e i loro bisogni, e ti abituerai a dialogare costantemente con loro. La tua comunicazione e tutte le tue azioni di marketing diventeranno SEO-centriche

Se la figura a cui ti affiderai sarà capace di trasmetterti questi concetti, la vostra collaborazione sarà veramente valida.

Come faccio a valutare il lavoro del mio consulente SEO?

In base ai risultati. Dagli il giusto tempo, perché l’ottimizzazione SEO di un sito richiede sempre un orizzonte temporale lungo, a meno che il sito non sia già ottimizzato.
Il bravo consulente SEO ti aiuterà a ottimizzare il sito, partendo dall’analisi delle keyword (ah: se ti ha chiesto di fornirgli l’elenco delle keyword e non ha realizzato una keyword analysis completa, accendi un grande campanello di allarme). 

Il bravo consulente SEO basa ogni decisione sui dati, che condividerà con te. Se avete un file condiviso con le principali metriche di performance aggiornate su base mensile, se te le spiega e sulla base dei dati ti consulta per le giuste decisioni, sei in buone mani. Alcune metriche devono essere di conversione, altrimenti il lavoro di ottimizzazione non serve a nulla. Diversamente, accendi il secondo campanello di allarme.
In generale, salvo problemi momentanei e cambiamenti negli algoritmi di Google (può capitare) il posizionamento deve crescere nel tempo.

Come faccio a scegliere un consulente SEO

Ti diamo alcuni consigli:

 

1 – Verifica il contratto

Iniziamo dal fondo: guarda il contratto che ti propone. Controlla eventuali vincoli, condizioni capestro, etc. È un consiglio che ci sta tanto a cuore perché incontriamo con troppa frequenza nuovi clienti con contratti che hanno vincoli assurdi che rappresentano vere e proprie truffe. Nel contratto verifica la proprietà intellettuale dei software, delle soluzioni e dei materiali. È importante.
I consulenti seri, come noi, sono coperti da NDA e non comunicano i dati dei propri clienti. Mai. Verifica sempre però l’esperienza del consulente, giusto per evitare di trovarti a lavorare con un professionista alle prime armi. A meno che tu non lo sappia e ti vada bene. In questo caso è tutto perfetto. 

Pretendi sempre, mi raccomando, fallo, la piena proprietà di tutto: dei domini, dell’eventuale hosting, delle piattaforme terze, quali Google Analytics, Google Search Console, Google My Business. Anche in questo caso, molte volte diventiamo matti a recuperare le proprietà dei singoli servizi, rincorrendo vecchi fornitori poco professionali. La professionalità si giudica anche da questi aspetti: la proprietà è tua e il consulente ti deve aiutare, non deve fregarti.

 

2 – Verifica il suo approccio

Fatti spiegare nel dettaglio il suo approccio. Alcune modalità di lavoro sono indispensabili: 

    • analisi delle keyword;
    • analisi dei concorrenti;
    • audit tecnica del sito;
    • definizione degli obiettivi e delle metriche di monitoraggio;
    • keyword mapping;
    • roadmap di ottimizzazione on-site, per correggere gli errori evidenziati in sede di audit e di ottimizzazione on-page, per rivedere i testi che non sono a posto;
    • piano editoriale per creare contenuti specifici sulle keyword individuate: senza un programma di content marketing è proprio dura fare SEO, a meno che tu non ti chiami Amazon;
    • attività di promozione off-site: acquisizione backlink (occhio ai backlink acquistati in maniera maldestra e quindi alle penalizzazioni), azioni sui social network, branding, etc.;
    • Attività adeguate alle varie specificità e complessità: e-commerce, SEO local, etc.;
    • modalità e cadenza del monitoraggio delle performance.

 

3 – I giusti tempi

Occhio ai consulenti che ti garantiscono risultati mirabolanti in tempi rapidissimi e a costi bassi (ma anche alti). Fare grandi cose in poco tempo è impossibile. L’ottimizzazione SEO richiede un orizzonte temporale adeguato.

 

4 – No scorciatoie

Occhio anche a chi ti propone tecniche di ottimizzazione borderline: Google premia solo la qualità. Vecchie tecniche con scorciatoie portano solo danni e penalizzazioni.

Meglio un consulente freelance o un’agenzia SEO?

Bella domanda, a cui non sappiamo risponderti. Dipende da te.

L’azienda SEO è più strutturata, può avere dei costi più alti, puoi avere una barriera importante tra il management e la risorsa che ti è stata assegnata. Il vantaggio è sicuramente in termini di esperienza, perché è verosimile che l’agenzia abbia molti clienti e che quindi abbia una buona casistica.

Il freelance può essere un ottimo supporto. Deve ripartire il suo tempo tra più clienti, ma se è bravo riesce a organizzarsi e può supportarti molto meglio.

Noi siamo un po’ a metà tra le due soluzioni.

Che tempi ci vogliono? 

Dipende. I tempi sono mediamente lunghi. Un buon progetto SEO deve avere l’orizzonte di almeno un anno.

 

Quanto mi costa un progetto SEO? 

Dipende. Un progetto SEO tipicamente prevede dei costi iniziali fissi, che coprono l’analisi iniziale, e dei costi variabili legati all’implementazione delle ottimizzazioni necessarie. Considera che è necessario mettere a budget la realizzazione dei contenuti di content marketing e di azioni di promozione off-site, come abbiamo visto.

Il costo è variabile e dipende dalla tipologia del tuo sito, dalla competitività del contesto e delle keyword di riferimento, dal tuo budget disponibile (dobbiamo fare lo sforzo di condividere un budget) e dalle modalità operative adottate.
Possiamo affiancarti formando te o le tue risorse tecniche per le singole attività, oppure possiamo fare tutto noi.
Dipende, quindi.

Ottimizzazione SEO

Perché scegliere Aziende Vincenti per la consulenza SEO

 

Perché lavoriamo con passione, con grande rispetto verso i nostri clienti, e non smettiamo mai di imparare. Se hai piacere, dai un’occhiata al nostro approccio e alla nostra visione.

Ogni cliente per noi è importante e unico. Siamo onesti e se non siamo in grado di fare una cosa te lo diciamo.
Tutte le attività che abbiamo elencato sopra rientrano nella nostra routine.

Evitiamo come la peste qualsiasi standard replicabile, perché il risultato dipende da moltissimi fattori, e costruiremo insieme la strategia migliore.

Lavoriamo il più possibile da remoto per ottimizzare i tempi e i costi, sfruttando al massimo le potenzialità che ci vengono offerte dalla tecnologia.

I nostri contratti sono trasparenti e non esistono condizioni capestro.

Termine abusato, ma calzante: abbiamo una visione a 360°. Non ci limitiamo a un solo aspetto del marketing, ma ci piace inserire ogni ambito all’interno di un piano complessivo, strategico, armonico.

Abbiamo molta esperienza: operiamo in ambito digitale da oltre 20 anni, siamo consulenti SEO da molto tempo e la pensione è ancora lontana, quindi possiamo fare ancora tante cose insieme.

Iniziamo ad ottimizzare il tuo sito dal punto di vista SEO?


Iscrivermi alla vostra newsletter