Come gestire i domini aggiuntivi

Come gestire i domini aggiuntivi

Come gestire i domini aggiuntivi

Abbiamo già visto l’importanza di acquistare e di proteggere i domini aggiuntivi, per effettuare una corretta attività di brand protection e quindi per tutelare il marchio della tua azienda.

Nello stesso articolo abbiamo visto come non basti registrare il dominio principale, ma sia necessario acquistare anche i domini secondari.

Cosa sono i domini aggiuntivi

I domini aggiuntivi sono quelli secondari rispetto al dominio principale. Per intenderci, se il tuo dominio principale è latuazienza.it, gli aggiuntivi sono quelli del tipo latuazienda.com, latuazienda.eu, etc.

Ti consigliamo di comprare tutte le varianti disponibili, almeno nelle estensioni principali. Ti rimandiamo all’articolo in cui abbiamo approfondito il tema della brand protection per scoprire come verificare la disponibilità di un dominio.

Come gestire correttamente i domini aggiuntivi 

Vediamo ora come gestire correttamente i domini aggiuntivi e quello principale, per evitare di ricadere negli errori più comuni.

  • I domini sono proprietà della tua azienda e devono essere intestati a te, non alla tua web agency o all’amico che li ha registrati. Usa gli strumenti che abbiamo indicato poco sopra per verificare la corretta intestazione dei domini.
  • E’ importante che l’e-mail di contatto sia una mail attiva e di cui hai il controllo.
  • Può capitare che i domini siano stati registrati presso diversi provider. Non c’è nulla di male ed è perfettamente fisiologico. Per evitare problemi nel tempo, se puoi, cerca di utilizzare un provider unico in cui accentrare tutte le registrazioni, i servizi di hosting e quelli tecnici. 
  • Crea un archivio su Excel nel quale inserire tutti i domini ed i servizi tecnici attivi, con l’indicazione dei provider di riferimento, delle e-mail di contatto, dei vari referenti, delle password e delle scadenze. Ti assicuriamo che perdere i pezzi per strada è assolutamente comune e ci capita quasi sempre di faticare parecchio da questo punto di vista, quando acquisiamo un nuovo cliente.
  • Dal punto di vista SEO evita la duplicazione del sito su più domini: il sito internet della tua azienda deve essere uno solo e deve essere associato al dominio principale.
    Gli altri domini devono essere reindirizzati verso quello principale in maniera permanente ed automatica: da questo punto di vista devi acquistare sempre il servizio dominio + redirect ed operare su tutti i domini secondari il redirect 301, un redirect permanente, verso il dominio principale.
    Sembra un’operazione complessa, ma la gran parte dei servizi di hosting fornisce dei tool che consentono di configurare i redirect 301 in maniera molto intuitiva ed in pochi clic.
    Per verificare che tutto sia configurato correttamente, inserisci i domini nel browser: se si apre sempre il sito della tua azienda con un reindirizzamento automatico verso il dominio principale, la configurazione è corretta.
    Abbiamo detto che questa operazione è importante in ottica SEO perché, rispetto all’ottimizzazione per i motori di ricerca, bisogna assolutamente evitare la creazione di contenuti duplicati. Se lo stesso sito viene clonato su due o più domini, ti trovi nella condizione peggiore e Google rischia di perdersi. Dal punto di vista SEO si tratta di un suicidio.
  • I domini aggiuntivi non devono condurre alla pagina di atterraggio di default dei principali servizi di hosting ma, come abbiamo visto nel punto precedente, devono portare tutti al tuo sito. Non ti limitare quindi a registrarli, ma configura rempre il redirect 301, come ti abbiamo spiegato sopra.
  • Evita che i domini secondari, nel tempo, rilascino errori del server, di qualsiasi tipo. Ricordati di controllarli periodicamente, verificando che i reindirizzamenti funzionino correttamente.
  • Non ti dimenticare di rinnovare i domini alla scadenza e, se puoi, sempre in ottica SEO, rinnovali per più anni.

 

Come vedi si tratta di controlli molto semplici. Possono sembrare banali, ma la cura dell’immagine della tua azienda passa anche dalla professionalità con cui vengono gestiti i domini aggiuntivi. Errori da questo punto di vista purtroppo sono molto frequenti e spiacevoli.

Facci sapere se hai qualche dubbio.


Iscrivermi alla vostra newsletter