SEO

SEO

« Torna al Glossario

Definizione di SEO

SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization.

 

In cosa consiste la SEO

La SEO è l’insieme delle attività finalizzate a portare sui siti internet traffico di qualità, potenzialmente pronto a convertire poiché targettizzato, proveniente dai motori di ricerca. Tradotto dal linguaggio tecnico, un utente effettua una conversione quando esegue l’azione che abbiamo immaginato lui debba eseguire: compilare un form, iscriversi alla newsletter, chiedere informazioni, eseguire un acquisto.

Detto in parole semplici è l’insieme delle attività che servono a far piacere a Google ed ai motori di ricerca in generale il nostro sito internet.

 

Perché è importante fare SEO

Fare SEO è importante per influenzare i motori di ricerca affinché:

    • portino in alto nei risultati di ricerca i nostri contenuti;
    • li portino in alto su keyword per noi rilevanti; 
    • così da attirare sul sito traffico qualificato e pronto a convertire;

 

  • le chiavi di ricerca, le famose keyword, rappresentano bisogni palesi degli utenti;
  • intercettando questi bisogni con risposte di valore, si ha la possibilità di trasformare un utente sconosciuto in potenziale cliente;
  • La SEO si basa su un costante scambio tra bisogni e soluzioni efficaci;

 

  • il 93% circa del traffico sui siti internet proviene dai motori di ricerca;
  • Occhio perchè ormai oltre la metà delle ricerche proviene da traffico mobile (quindi i siti internet devono essere ottimizzati per i dispositivi mobile).

 

Quale motore di ricerca scegliere?

Dipende dai mercati di riferimento: il market share tra i motori di ricerca cambia moltissimo nelle diverse aree geografiche.

In Europa, ad oggi, il motore di ricerca principale è Google: gestisce oltre il 90% delle ricerche. 

Negli Stati Uniti anche ma con una penetrazione minore, circa il 65%: negli Stati Uniti conservano una buona quota di mercato Bing e Yahoo.

In Cina il motore di ricerca principale è Baidoo, in Russia Yandex, in Sud Corea Naver.

L’immagine che segue, realizzata da dettaglidigitali.it rappresenta graficamente il market share tra i motori di ricerca.

 

Seo market share nel mondo

L’immagine che segue, di Jumpshot, evidenzia la penetrazione di Google, tramite tutte le sue piattaforme (Search, Video, Mappe, Immagini, etc.) nel mercato Usa nel secondo quadrimestre del 2019.

Seo market share negli Usa

 

I dati parlano in maniera chiara e decretano il successo indiscutibile di Google nel mercato Occidentale. Alla luce di questi dati possiamo sostenere che, al di là di alcune specificità e settorialità, in Europa Google è il motore di ricerca di riferimento.

La missione di Google

Questa è la missione dichiarata da Google: La nostra missione è “organizzare le informazioni a livello mondiale e renderle universalmente accessibili e utili”.

Larry Page, uno dei fondatori di Google, ha dichiarato: “Il motore di ricerca perfetto dovrebbe capire esattamente che cosa stai cercando e darti esattamente quello che vuoi”.

 

Come funziona Google?

Internet è un infinito sistema di pagine, connesse tra loro in una rete mondiale di collegamenti (hyperlink).

Il motore di ricerca di Google esegue le seguenti attività:

  • scansiona costantemente la rete; 
  • crea un archivio virtuale, un indice, una sorta di mega libreria, nella quale cataloga tutte le risorse presenti nella rete (attività di indicizzazione);
  • decide quali contenuti sono più rilevanti in base alla ricerca effettuata dagli utenti e compone la Serp, la pagina con i risultati della ricerca (attività di posizionamento).

 

Quando si effettua una ricerca, l’algoritmo di Google, semplificando al massimo, esegue, in una frazione di secondo, le seguenti attività:

  • Interroga il proprio database dei siti indicizzati;
  • Interpreta l’intenzione di ricerca dell’utente (search intent) rispetto al contesto. Per esempio deve comprendere se la ricerca “apple” si riferisce al frutto o al produttore di computer;
  • Ordina i risultati in base alla loro qualità ed alla loro rilevanza;
  • Personalizza la ricerca in base al singolo utente (BigG ci conosce perfettamente), alla sua location ed al dispositivo utilizzato;
  • Restituisce solo risultati rilevanti e utili rispetto alla ricerca;
  • Compone la SERP (la pagina con i risultati della ricerca) che, verosimilmente, cambia radicalmente tra utenti, a seconda della location e del dispositivo da cui viene effettuata la ricerca.

 

Come si ottimizza un sito dal punto di vista SEO

La brutta notizia è che non esiste un manuale di istruzioni, perchè l’algoritmo di Google non è pubblico.

La seconda brutta notizia è che l’ottimizzazione SEO richiede tempo: non è pensabile avere riscontri immediati allo stesso modo in cui li si ha tramite campagne di advertising.

La buona notizia è che, applicando regole ormai consolidate, buon senso, trasferendo valore tramite il sito, con il tempo il lavoro è premiante.

Google premia sempre il valore intrinseco all’interno dei siti, la qualità e l’unicità dei contenuti.

Lo sforzo consiste nell’analizzare le keyword del nostro mercato di riferimento, nell’interpretare l’intenzione di ricerca che sta dietro le ricerche effettuate dagli utenti e, come abbiamo già detto, fornire loro risposte uniche e di valore.

 

L’ottimizzazione SEO dei siti internet si effettua lavorando su tre fronti principali:

 

1 – Ottimizzazione on-site 

L’ottimizzazione on-site consiste nell’insieme delle attività necessarie da svolgere lato server e lato sito per renderlo veloce, stabile, fruibile da dispositivi desktop e mobile, facilmente navigabile, con una buona struttura dei menu, una buona mappatura, con un’organizzazione dei contenuti logica e perfetta, privo di colli di bottiglia.

In sostanza, come abbiamo già visto, il sito deve essere veloce, navigabile, fluido, e deve rilasciare valore agli utenti.

Pop up, finestre, elementi di interruzione, pubblicità vanno bene solo se strettamente necessari per il business e se giustificati da grandi volumi di traffico. Diversamente è meglio optare per pulizia e leggerezza.

 

2 – Ottimizzazione on-page

L’ottimizzazione on-page consiste nell’insieme delle attività che permettono al singolo contenuto di essere ottimizzato sulla keyword di riferimento di quel contenuto. 

Che sia una pagina, un blog post, un articolo dell’e-commerce o una pagina del portfolio, il contenuto deve essere ottimizzato sul topic di riferimento, seguendo le best practices consolidate.

Non dimentichiamo di curare meta title, meta description, url, H1, H2 ed H3 in gerarchia, i testi, la keyword repetition, la semantica, le immagini e, soprattutto, come abbiamo già visto, l’assoluto valore rilasciato contenuto.

Evitiamo in maniera assoluta forzature, keyword stuffing, ripetizioni, contenuti duplicati e, soprattutto, non originali o copiati.

 

3 – Ottimizzazione off-page

L’ultimo blocco dell’ottimizzazione SEO di un sito internet consiste nell’ottimizzazione off-page. Si fa riferimento a tutte quelle attività esterne al sito, fondamentali, finalizzate ad accrescere l’autorevolezza del nostro brand e del nostro dominio agli occhi di Google.

Ricordiamo che, a parità di valore di un contenuto, Google posiziona in alto generalmente i contenuti pubblicati da siti più autorevoli.

Come facciamo ad accrescere l’autorevolezza di un sito internet?

Facile: attraverso un lavoro costante di promozione tramite i canali social, tramite l’acquisizione di backlink (mi raccomando: non comprati ma naturali, spontanei, di valore), tramite le menzioni on-line ed off-line, le recensioni, la presenza sul maggior numero di piattaforme e di canali di partnership. 

 

SEO per la ricerca vocale

La SEO per la ricerca vocale è la prossima frontiera da tenere in grande considerazione: con la diffusione dei dispositivi mobili e degli smart speaker si stima che a partire dl 2021 il 50% delle ricerche saranno di tipo vocale.

La ricerca vocale comporta l’utilizzo di keyword più lunghe ed articolate rispetto a quelle utilizzate normalmente. I testi dei siti devono essere ottimizzati per fornire una risposta ai nuovi standard. Chi si muove per tempo acquisisce un vantaggio competitivo.

Teniamo presente che nei dispositivi senza schermo quali Alexa o Google Home, il primo risultato vince tutto.

 

La SEO o Il SEO?

Concludiamo con un aspetto linguistico a lungo dibattuto: si dice la SEO o il SEO?

Arriviamoci passo passo. SEO è un prestito dall’inglese. Alle parole straniere l’italiano assegna il genere:

 

  1. in base alla loro forma. Ovvero, se termina in –o sarà maschile (esempio: tango), se termina in -a sarà femminile (esempio: bachata)
  2. in base al loro significato: il whiskey sarà maschile perché lo percepiamo come un liquore, la baguette sarà femminile perché la percepiamo come una pagnotta.

 

Nel caso di SEO, il problema è duplice, perché non si tratta di una sola parola ma di una sequenza di tre, che noi usiamo in forma di acronimo. In questi casi  l’italiano prevede che il genere di tutto l’acronimo dipenda da quello della cosiddetta testa del sintagma, cioè l’elemento che ha maggiore salienza all’interno della sequenza. Search Engine Optimization è un sintagma nominale, traducibile con Ottimizzazione per i motori di ricerca, e la testa di questo sintagma è Ottimizzazione.

Ottimizzazione è femminile, per cui anche SEO lo sarà. Da un punto di vista strettamente tecnico, SEO è femminile se facciamo riferimento alla strategia di ottimizzazione.

Ma nulla vieta di utilizzarla al maschile quando facciamo riferimento a un professionista uomo che lavora con la SEO, secondo un’altra regola ben nota dell’italiano per cui il genere dipende dalla testa nominale anche quando questa cade. Esemplifichiamo:

sono un professionista della SEO > sono un professionista della SEO > sono un SEO

 

Riassumendo, SEO:

  • è femminile quando ci si riferisce alla Search Engine Optimization in senso stretto;
  • può essere sia maschile che femminile in riferimento al professionista che ne fa uso a seconda del genere di lui o di lei.

Esempi:

  • mi chiamo Giovanni e sono un SEO che ama tantissimo fare la SEO
  • mi chiamo Francesca e sono una SEO che ama tantissimo fare la SEO

 

Sinonimi:
Search Engine Optimization
Tag: Seo
« Torna al Glossario