Consiglio #3 – A chi è intestato il tuo dominio?

Il consiglio del giorno di Aziende Vincenti

Consiglio #3 – A chi è intestato il tuo dominio?

Sai a chi è intestato il dominio del tuo sito?

Diamo per scontato che sappiamo tutti che il dominio è l’indirizzo del tuo sito. Per intenderci, il famoso iltuonome.it.

Abbiamo già visto quanto sia importante proteggere il tuo brand registrando tutti i domini disponibili. Abbiamo anche visto che devi assolutamente tutelare la tua azienda, verificando tutte le clausole del contratto che ti lega alla tua web agency.

Ma sai a chi sono intestati il tuo o i tuoi domini? Ci è capitato spesso di confrontarci con clienti i cui domini erano stati intestati ad amici, parenti o, peggio ancora, ad un referente dell’agenzia che l’ha registrato.

La titolarità del dominio è importante: i domini sono un patrimonio aziendale e come tale debbono essere protetti.
Quindi dedica la prossima mezzora a fare questo rapido controllo.

Devi semplicemente verificare il fatto che l’intestatario dei domini sia tu come persona fisica o in quanto responsabile della tua azienda. Se sono intestati ad altri non va bene.

Per controllare i dati di registrazione collegati al registro Whois  ed inserisci nel motore di ricerca il tuo dominio, senza il www. Come risultato otterrai il dettaglio del proprietario, del referente tecnico, che in questo caso può anche essere l’agenzia, della data di registrazione e di scadenza ed i riferimenti del server.
Lo stesso controllo puoi effettuarlo con i principali servizi di hosting, quali Aruba, Register o Godaddy.

È tutto pubblico e gratuito.

Se il titolare sei tu, siamo tutti contenti.
Se non sei tu, contatta nei prossimi giorni l’agenzia che ti segue o la persona che l’ha registrato e fai fare le dovute modifiche, intestandolo a te. Se insorgono dei problemi hai tutto il tempo per gestire con calma la cosa.

Fallo! La casa è tua e le chiavi debbono stare in mano tua. Punto.

 

Scopri gli altri Consigli del giorno >>>