Consiglio #12 – Sono corretti i permessi di Google Search Console?

Il consiglio del giorno di Aziende Vincenti

Consiglio #12 – Sono corretti i permessi di Google Search Console?

Come abbiamo visto per Google Analytics, è molto importante gestire correttamente anche i permessi di Google Search Console.

Sappiamo che Google Search Console, abbreviabile GSC, è indispensabile per qualsiasi sito ottimizzato dal punto di vista SEO: è la piattaforma di dialogo tra noi e Google, una miniera d’oro di informazioni.

I permessi di accesso a Google Search Console

Purtroppo molto spesso i permessi di accesso a Search Console non sono gestiti correttamente. Come abbiamo già visto per Google Analytics, anche per Search Console i dati sono preziosi, un vero patrimonio della tua azienda: la proprietà deve essere tua, completamente tua. L’agenzia, o chi ti segue per il sito, devono essere delegati nella gestione, ma la proprietà deve essere tua. E’ molto importante!

Se i permessi utente non sono stati impostati in maniera corretta, diventa complicato gestire la proprietà. Nell’ipotesi in cui non si riesca a comunicare con l’utente che ha i permessi pieni o, peggio ancora, se questo utente ha un contenzioso con te o è sparito per il suo anno sabbatico in giro per il mondo, venirne a capo è una tragedia.

Quindi, per evitare che anche tu possa ricadere in questa condizione, dedica la mezz’ora di oggi a fare i controlli che seguono.

La corretta gestione dei permessi utente di Google Search Console

La corretta gestione dei permessi utente di Google Search Console (per noi è lo standard abituale con tutti i nostri clienti ed è scritto in ogni nostro contratto) prevede che tu abbia la proprietà piena dell’account GSC e che l’agenzia ottenga i permessi pieni di gestione, ma in subordine rispetto ai tuoi, che debbono essere pieni.
Eventuali collaboratori dell’agenzia o consulenti esterni devono invece avere i permessi limitati.
In questo modo tu sei titolare della piattaforma e puoi delegare chi ritieni e, soprattutto, puoi cambiare l’agenzia quando vuoi.

Google Search Console prevede un sistema di accesso alla piattaforma su due livelli. Il proprietario ha i permessi pieni (il proprietario devi essere tu). L’utente delegato può avere permessi pieni o limitati.

Come mettere in sicurezza l’account Google Search Console

Per mettere in sicurezza l’account Google Search Console e verificare che la situazione dei permessi sia in ordine, fai questi controlli:

  • Se non hai l’accesso a Search Console chiedi all’agenzia che ti segue o alla persona che l’ha configurato di abilitarti immediatamente. Devi farti attivare i permessi di proprietario;
  • Se puoi accedere a Search Console, segui questo percorso: Impostazioni (a sinistra nel menu, verso il fondo) > Utenti e autorizzazioni. Che permessi hai? Tu devi risultare proprietario. Se non lo sei, chiedi alla tua agenzia che ti abiliti subito;
  • Controlla se sono attivi altri utenti. Chi sono? Che permessi hanno? Il responsabile dell’agenzia o chi ti segue per il sito deve avere i permessi pieni. I suoi collaboratori dovrebbero avere i permessi limitati: valuta tu con l’agenzia e definite insieme una strategia da questo punto di vista;
  • Non devono esistere altri utenti: se sono attivi vecchi collaboratori, vecchi utenti dimenticati nel tempo, persone a cui non riesci a risalire, cancellali subito. A destra del nome trovi l’icona con i tre puntini sovrapposti: clicca sull’icona, seleziona il comando “Rimuovi accesso” ed elimina questa persona;
  • Ricorda di accedere a GSC con la mail che utilizzi abitualmente per i servizi di Google e, mi raccomando, non perdere la password!

Ricapitolando, per mettere in sicurezza l’account GSC, tu devi essere il proprietario. Chi ti segue per il sito deve avere i permessi completi. I suoi collaboratori dovrebbero avere permessi limitati. Non debbono esistere altri utenti.

Sembra un po’ complicato ma vedrai che è fattibile. Se non riesci a venirne a capo faccelo sapere e ti aiutiamo.

 


Iscrivermi alla vostra newsletter

 

Scopri gli altri Consigli del giorno >>>